CORSO SICUREZZA

Appunto in questo articolo, le domande svolte nel corso sulla sicurezza si per mio promemoria sia nella speranza che sia utili ad altri.

Perché il D. Lgs 81/2008 è stato definito Testo Unico?

Perché riorganizza la normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e armonizza le leggi vigenti in materia;

Le otto Direttive Comunitarie che riguardano la sicurezza sono state emanate:

Tra il 1989 e il 1990.

I contenuti del D.P.R. 303/56 sono:

 Norme generali di igiene del lavoro e condizioni dei luoghi di lavoro.

Nell’identificazione delle priorità degli interventi da eseguire:

Si utilizza il criterio della stima del rischio

Nel caso in cui persista un pericolo grave ed immediato:

Il preposto non può richiedere al lavoratore la ripresa dell’attività lavorativa

Quale, tra i seguenti, è un obbligo del datore di lavoro?

Fornire al SPP e al medico competente informazioni in merito alla natura dei rischi, alle misure preventive e alla descrizione di impianti e processi

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione:

Deve essere in possesso dei requisiti professionali di cui all’art. 32 del D. Lgs. n. 81/2008

L’esposizione ad agenti chimici è un rischio:

Per la salute dei lavoratori

Quale, tra questi, è un organismo preposto alla vigilanza in merito all’igiene e alla sicurezza sui luoghi di lavoro?

La Direzione provinciale del Lavoro

In caso di infortuni sul lavoro di particolare gravità, l’organismo che conduce  indagini per conto della magistratura è:

L’Azienda Sanitaria Locale

Le verifiche per il rispetto delle norme antinfortunistiche spettano:

Alle strutture pubbliche preposte alla vigilanza

—test

Il datore di lavoro, in merito alla scelta delle persone addette alle emergenze:

Deve formare e nominare un gruppo ristretto di lavoratori

La delega di funzioni da parte del datore di lavoro:

Non esclude l’obbligo di vigilanza da parte del datore di lavoro sul corretto svolgimento del compito da parte del delegato

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza:

Può accedere a tutti i luoghi di lavoro

Quale, tra i seguenti, è un obbligo del datore di lavoro?

Fornire al SPP e al medico competente informazioni in merito alla natura dei rischi, alle misure preventive e alla descrizione di impianti e processi

Uno dei passaggi più rilevanti per la valutazione e la gestione del rischio è:

La scelta e l’attuazione degli interventi migliorativi

Quale, tra i seguenti, è un obbligo del preposto?

Sovrintendere e vigilare sull’attività lavorativa e sull’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni in merito alla sicurezza

Le emergenze per le quali devono essere individuati gli addetti sono:

Antincendio e primo soccorso

In caso di infortuni sul lavoro di particolare gravità, l’organismo che conduce  indagini per conto della magistratura è:

L’Azienda Sanitaria Locale

Che cosa contiene e regolamenta il D.P.R. 547/55?

Norme generali e specifiche per la prevenzione degli infortuni sul lavoro

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione:

Deve essere in possesso dei requisiti professionali di cui all’art. 32 del D. Lgs. n. 81/2008

Il rispetto della normativa in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro è garantito:

Dagli organismi interni all’attività lavorativa e dalle ispezioni delle strutture pubbliche preposte alla vigilanza

La designazione della nomina di addetto alle emergenze:

Non può essere rifiutata, se non per giustificato motivo

L’art. 41 della Costituzione Italiana afferma che:

“L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana”.

In merito alle attività di prevenzione, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza:

Partecipa e formula proposte

I contenuti del D.P.R. 303/56 sono:

Norme generali di igiene del lavoro e condizioni dei luoghi di lavoro.

La sorveglianza sanitaria prevede la visita medica precedente all’assenza dal lavoro:

In caso di assenza per motivi di salute, di durata superiore ai 60 giorni continuativi

L’art. 15 del D. Lgs. 81/2008:

Elenca le misure generali per la salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Il datore di lavoro, in merito ai casi di pericolo grave e immediato:

Fornisce istruzioni ai lavoratori su come mettersi al sicuro, abbandonando immediatamente il luogo di lavoro

La riunione periodica viene indetta obbligatoriamente:

in tutte le aziende con più di 15 lavoratori

La sorveglianza sanitaria comprende, tra l’altro:

Visita medica preventiva e visita periodica con periodicità stabilita dal Medico competente

La nomina del Medico Competente viene effettuata nei seguenti casi:

Quando dal Documento di Valutazione dei Rischi emerge che il rischio è superiore ad una certa soglia, per cui è prevista la nomina del Medico Competente

Uno dei requisiti per svolgere la funzione di Medico Competente è:

Specializzazione in igiene e medicina preventiva o in medicina legale

Un codice di condotta e buona prassi …

È una misura generale di tutela

Il Dirigente, negli istituti scolastici:

Può influenzare l’organizzazione del lavoro

Durante le ispezioni in azienda:

Viene richiesta la presenza del Datore di lavoro, del RLS e del RSPP

La valutazione del rischio:

Deve essere eseguita all’inizio dell’attività lavorativa e aggiornata ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità (es.: cambio processo produttivo, infortuni significativi).

L’esposizione ad agenti chimici è un rischio:

Per la salute dei lavoratori

Quale, tra questi, è un organismo preposto alla vigilanza in merito all’igiene e alla sicurezza sui luoghi di lavoro?

La Direzione provinciale del Lavoro

La manutenzione degli edifici scolastici in caso di situazioni di rischio dovute a strutture e impianti:

Deve essere eseguita dall’ente preposto (Comune o Provincia), previa comunicazione del datore di lavoro

L’art. 32 della Costituzione Italiana afferma che:

“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti”.

Quale, tra i seguenti, non è un dovere del lavoratore?

Seguire le disposizioni del Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza

Le legislazioni e normative da cui la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro hanno origine in Italia sono:

La Costituzione Italiana e il Codice Civile.

Nell’identificazione delle priorità degli interventi da eseguire:

Si utilizza il criterio della stima del rischio

Il R.L.S. è consultato:

In merito alla designazione degli addetti alle emergenze

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è:

La persona eletta o designata dai lavoratori per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro

Quale, tra i seguenti, è un dovere del lavoratore?

Osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro sui mezzi di protezione collettiva, individuale, sull’utilizzo dei macchinari, apparecchiature e dispositivi di sicurezza e protezione messi a disposizione

Un Infortunio è:

Un evento che altera lo stato fisico del lavoratore determinandone l’inabilità al lavoro o la morte

I mezzi di estinzione (ESTINTORI, IDRANTI E NASPI):

Devono essere idonei alla classe di incendio ed alla tipologia di rischio

Un incidente è:

Un evento negativo e imprevisto che si origina sul luogo di lavoro e che non porta nessuna conseguenza per le persone

Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione:

Deve elaborare il Documento di Valutazione dei Rischi

Il datore di lavoro è:

Il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore e che ha la responsabilità dell’unità produttiva in quanto esercita i poteri decisionali e di spesa

Le otto Direttive Comunitarie che riguardano la sicurezza sono state emanate:

Tra il 1989 e il 1990.

L’accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 prevede che …..

Ogni azienda rientri in una delle tre categorie di rischio (basso, medio, alto) e la durata dipenda dalla categoria di appartenenza.

Il rischio si calcola moltiplicando:

La probabilità che si verifichi un dato evento per la magnitudo (gravità del danno)

Un rischio legato all’organizzazione del lavoro è un rischio:

Trasversale

Il documento di valutazione dei rischi:

Deve essere custodito presso l’attività lavorativa

Il modulo di formazione a carattere specifico:

Ha una durata pari a 4, 8 o 12 ore rispettivamente per aziende classificate a rischio basso, medio o alto

Che cosa si intende per formazione?

Un processo educativo con il quale si trasferiscono ai lavoratori conoscenze utili per l’acquisizione di competenze per lo svolgimento di un determinato compito inerente la sicurezza.

Perché il D. Lgs 81/2008 è stato definito Testo Unico?

Perché riorganizza la normativa in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e armonizza le leggi vigenti in materia;

I soggetti principali, coinvolti nella gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro, sono:

Il datore di lavoro, il Dirigente, il Preposto, il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, il Medico Competente, il Lavoratore, gli addetti alla gestione delle emergenze

La visita medica su richiesta del lavoratore:

Viene eseguita in caso di peggioramento delle condizioni di salute a causa dell’attività lavorativa

Quale, tra i seguenti, non è un obbligo del datore di lavoro?

Denunciare alla ASL qualsiasi non conformità inerente la sicurezza nei luoghi di lavoro

Una malattia professionale è:

Un evento che provoca un danno al lavoratore quasi sempre irreversibile, provocato da una prolungata esposizione ad agenti nocivi alla salute

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza:

Viene scelto ed eletto dai lavoratori

Il R.L.S. (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza):

Deve necessariamente ricevere una formazione adeguata

Qualora il lavoratore instauri un rapporto di lavoro con altra azienda di diverso settore produttivo rispetto alla precedente:

Costituisce credito formativo solo la frequenza alla formazione generale.

Le misure di protezione collettiva:

Sono prioritarie rispetto alle misure di protezione individuale

Nel caso in cui persista un pericolo grave ed immediato:

 Il preposto non può richiedere al lavoratore la ripresa dell’attività lavorativa

Le verifiche per il rispetto delle norme antinfortunistiche spettano:

Alle strutture pubbliche preposte alla vigilanza

Gli attestati di frequenza e superamento delle prove di verifica, relativamente ai corsi di formazione vengono rilasciati:

Dagli organizzatori dei corsi in base alla frequenza del 90% delle ore previste.

In caso di infortuni sul lavoro di particolare gravità, l’organismo che conduce  indagini per conto della magistratura è:

L’Azienda Sanitaria Locale

L’art. 15 del D. Lgs. 81/2008:

Elenca le misure generali per la salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

SHARE

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

/ Sezioni del blog

/ Resta Aggiornato. Iscriviti alla Newsletter

computer mobile su tavolo Emanuela Scanzani